Il detentore di una connessione internet, attraverso la quale siano state commesse violazioni del diritto d’autore mediante una condivisione di file, non può esonerarsi dalla propria responsabilità indicando semplicemente un suo familiare che aveva la possibilità di accedere alla suddetta connessione. Così si è pronunciata la Corte di Giustizia UE nella recentissima sentenza depositata il 18 ottobre 2018. Disponibile il comunicato ufficiale al seguente link.

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com